Barcellona, ex dirigente attacca il presidente della Liga: “È un nazista disgustoso”

Barcellona, ex dirigente attacca il presidente della Liga: “È un nazista disgustoso”

Il duro attacco di Albert Perrin nei confronti di Javier Tebas

di Redazione ITASportPress

Dure critiche di Albert Perrín, ex dirigente del Barça ai tempi di Laporta, al numero uno della Liga. Javier Tebas ha fatto molto parlare di sé dopo aver recentemente dichiarato che per evitare i fischi all’inno e al Re, applicherebbe l’articolo 155 della Costituzione, lo stesso che regola l’amministrazione in Catalogna. Il governo di Mariano Rajoy aveva deciso di fare ricorso al detto articolo per revocare una serie di prerogative della Generalitat della Catalogna, il governo regionale autonomo, dopo i risultati del referendum per l’indipendenza. Il primo comma recita: “Qualora una Comunità Autonoma non dovesse ottemperare agli obblighi imposti dalla Costituzione o dalle altre leggi, oppure si comporti in modo tale da attentare agli interessi generali della Spagna, il Governo, previa richiesta al Presidente della Comunità Autonoma o con l’approvazione della maggioranza assoluta del Senato, potrà prendere le misure necessarie per obbligarla all’adempimento forzato dei suddetti obblighi o per la protezione dei suddetti interessi”.

Durante un’intervista a LaSexta, Perrín ha dichiarato: “Tebas è un nazista disgustoso e convinto. L’olocausto lo riempie di orgoglio e soddisfazione. Non scherza riguardo all’articolo 155. Dice così perché lo sente. Per lui, il Partito Popolare (il principale partito di centro-destra spagnolo, ndr.) è molto, molto di sinistra.”

IL BARCELLONA GIOCA CON LA STORIA MENTRE ATTENDE LA ROMA: “VI ASPETTIANO 100.000 GLADIATORI”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy