Barcellona, Piqué non cambia idea: “Addio alla Nazionale dopo il Mondiale”

Il difensore parla a 360° nel giorno dell’ufficializzazione del rinnovo: “L’Espanyol? Non mi pento di nulla..”

di Redazione ITASportPress

A margine della conferenza stampa indetta per ufficializzare il rinnovo con il Barcellona fino al 2022, con clausola rescissoria da 100 milioni, Gerard Piqué è tornato sulla polemica innescata dall’Espanyol dopo che l’altra società del capoluogo catalano non ha gradito le frasi del difensore che ha ribadito l’appartenenza dei biancoblu alla cittadina di Cornellà, dove sorge lo stadio utilizzato dal club, e non a Barcellona: “Oggi sono qui per parlare del rinnovo e non mi va di affrontare questo tema. Ne parleremo al termine della prossima partita in zona mista, dico solo che il fatto che l’Espanyol sia di Cornellà è un’ovvietà: la Penya (storica squadra di pallacanestro, ndr) gioca al Palau e sta a Badalona. Ripeto, non ho detto nulla di strano”.

“Io in politica alla fine della carriera? I politici non piangono mai, quindi non ho questo profilo… – ha poi scherzato Piqué riferendosi alle lacrime versate in occasione dei disordini per il referendum per l’indipendenza della Catalogna a ottobre – Io vivo di motivazioni, vedrò quelle che avrò a fine carriera. Intanto sono contento per questo rinnovo e spero non sia l’ultimo: se rispetterò il contratto saranno 14 anni di Barcellona. Non avevo alternative, questa è la mia casa: o Barcellona, o nulla, se non avessi indossato questa maglia avrei smesso di giocare”.

Piqué ha poi ribadito l’intenzione di lasciare la Nazionale dopo il Mondiale, come anticipato dopo la “drammatica” partita giocata dal Barça a porte chiuse contro il Las Palmas a ottobre proprio in concomitanza con il referendum e come ribadito dopo l’amichevole contro la Germania: “La cosa più naturale è che io lasci dopo il Mondiale. Con la Nazionale ho vissuto momenti unici, ma è giusto così. Spero che la chiusura sia in bellezza e che in Russia si possa andare il più avanti possibile”.

Piqué in lacrime per la Catalogna

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy