Barcellona, Setien: “Mia ultima partita qui? Non mi è mai passato per la mente. Su Arthur…”

Il tecnico in vista della gara contro il Napoli

di Redazione ITASportPress
Setien

Vigilia di Champions League per Quique Setien, allenatore del Barcellona, che domani sera sfiderà il Napoli nel ritorno degli ottavi di finale. Il tecnico blaugrana, il cui futuro sembra poter essere in bilico, ha parlato in conferenza stampa ai media presenti.

Setien: “Mai pensato sia mia ultima gara qui”

Setien

“Le sensazioni delle ultime partite sono state positive. Avevamo bisogno di un po’ di riposo dopo tante gare consecutive in Liga. Abbiamo avuto il tempo sufficiente per preparare bene la partita”, ha detto Setien. “Ci siamo allenati molto bene, preparandoci a questa partita e abbiamo recuperato un po’ di energie”. “La formazione? Ce l’ho in mente da qualche giorno ormai. Qualche posizione può cambiare ma in linea generale l’ho già definita”.

E sul suo futuro: “Se ho mai pensato possa essere la mia ultima gara al Barcellona? Sapevo che mi sarebbe stata fatta questa domanda. La verità è che non mi è mai passato per la testa che questa potrebbe essere la mia ultima partita. Abbiamo pensato solo alla partita contro il Napoli con il desiderio e la consapevolezza di poter raggiungere la Final Eight di Lisbona. Se possiamo vincere la Champions? Non si sa mai, avere più opzioni sarebbe stato meglio perché mi permetterebbe di scegliere. Abbiamo con noi tanti calciatori del Barça B, che devono aiutarci. Arthur? Le circostanze sono quelle che sono. Tutto ciò che ho potuto sapere l’ho saputo tramite il club. Credo sia una situazione che trascende la mia posizione. Mi sarebbe piaciuta sicuramente una situazione diversa, non posso dire altro”.

E sul Napoli: “”Il Napoli visto all’andata era diverso, c’è stato un miglioramento evidente. Non è una squadra difensiva, con Gattuso ha il maggior possesso palla della Serie A. Difende bene, sa come farlo. E sa attaccare bene, facendo male agli avversari. Abbiamo studiato a fondo il Napoli. Proveremo ad obbligarli a difendere il maggior tempo possibile perché in attacco hanno calciatori forti, che possono farci male. Gattuso ha tante alternative e il Napoli è in un buon momento, inoltre ci sono calciatori di gran qualità”.

INCIDENTE PICCANTE PER LA COMPAGNA DI UN CALCIATORE

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy