Bayern Monaco, Kimmich sta con Rudiger: “Il razzismo una vergogna. Non dobbiamo arrenderci”

Bayern Monaco, Kimmich sta con Rudiger: “Il razzismo una vergogna. Non dobbiamo arrenderci”

“Il calcio può essere un esempio per la società”

di Redazione ITASportPress

A margine della sfida di Champions League tra il suo Bayern Monaco e il Chelsea, Joshua Kimmich, difensore o centrocampista dei tedeschi, è intervenuto per affrontare il tema delicato del razzismo.

Dopo il duro sfogo di Antonio Rudiger, anche il classe 1995 ha voluto portar manforte alle parole del connazionale, rivale per la sfida di coppa: “Il Chelsea è una squadra giovane con tanti giocatori di talento. Sarà una gara con una grande atmosfera, dovremo essere coraggiosi”, ha detto Kimmich sul match prima di soffoermarsi sul problema razzismo. “Rudiger ed il razzismo? Mi auguro solo che il razzismo no vinca. Io non ne vedo molto, soprattutto in Germania, ma certamente noi giocatori possiamo influenzare la situazione. Il calcio può essere un esempio per la società, mostrando valori come la tolleranza e il rispetto. Penso sia una vergogna che alcuni spettatori usino il calcio per dar voce ai loro pensieri razzisti e noi giocatori non dobbiamo arrenderci”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy