ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

Bundesliga

Bayern, Nagelsmann:”Voglio continuare a lavorare con Coman”

Coman (getty images)

Il tecnico del Bayern ha svolto da casa la presentazione del match contro l'Hoffenheim essendo positivo al Covid

Redazione ITASportPress

Nonostante la positività al Coronavirus di Julian Nagelsmann, gli altri test sui giocatori del Bayern Monaco sono risultati tutti negativi. Sarà solo lui assente per il Covid, nella sfida casalinga contro l'Hoffenheim. Durante la conferenza stampa pre-partita, fatta per l'occasione da casa, Nagelsmann ha parlato della prossima partita che attende la sua squadra e delle precauzioni prese per difendere i suoi giocatori.

CORONAVIRUS - Sulla sua positività al Covid ha rivelato:"Ho già avuto il raffreddore a Leverkusen. A causa di ciò, sebbene non fosse obbligatorio farlo, mi sono sottoposto volontariamente a test giornalieri. Nonostante questi fossero tutti negativi, ho mantenuto le distanze dai giocatori e dal mio staff tecnico. A prescindere dal virus, non voglio infettare nessuno con niente, nemmeno con un raffreddore. Ho fatto una breve conferenza martedì e ho rinunciato poi a stringere la mano ai giornalisti. In questo momento ci sono influenze e raffreddori in giro e ovviamente cerchiamo di tenere in salute tutti i giocatori. Giovedì mattina sono risultato positivo poi al Covid. Fortunatamente, il virus nel mio corpo ha bassa carica virale, questo grazie alla vaccinazione. Per il momento sono ancora un po' debole, ma sto bene. Mi sento molto meglio di ieri. Quando passerà tutto tornerò in panchina".

COMAN - Sul rinnovo del giocatore francese: "Coman è un giocatore eccezionale che ha avuto diversi infortuni, ma quando è in forma, è incredibile. Non credo ci sia un allenatore che non vorrebbe lavorare con lui".

HOFFENHEIM - In vista della partita di domani, ha rivelato:"Goretzka e Davies non giocheranno. Leon non si sente ancora al 100% e il rischio di schierare ancora Davies è troppo grande. Nessuno dei giocatori è risultato positivo, per fortuna. I miei giocatori non sono tutti vaccinati ma sono dell'opinione che dovrebbero farlo, anche se non c'è la vaccinazione obbligatoria e quindi non costringerò nessuno a fare una cosa che non vogliono fare. L'Hoffenheim comunque è una squadra difficile, sarà una sfida insidiosa e sarà difficile batterli. Io mi fido del mio staff, faranno in modo che la squadra possa vincere. So che possono farcela bene anche da soli, senza di me"

 (Getty Images)
tutte le notizie di