Boca Juniors, Tevez: “Ho ancora pochi anni di carriera, ma voglio vincere la Libertadores”

Il gran ritorno dell’Apache nel club che lo ha lanciato

di Redazione ITASportPress
tevez boca

‘Certi amori non finiscono, fanno giri immensi e poi ritornano’ cantava Venditti. Quello tra Tevez e il Boca Juniors sembra essere il perfetto esempio di un amore che non è mai tramontato, ma è perdurato nel tempo. L’attaccante argentino, infatti, è tornato a casa dopo aver concluso la sua ultima avventura con la squadra che l’ha reso uno dei giocatori più pagati al mondo, lo Shanghai Shenhua. “Tornare al Boca è stata un’opportunità che non potevo lasciarmi sfuggire. Sono emozionato, voglio fare tutto al meglio anche perché sogno di giocare la Coppa del Mondo con l’Argentina. Fisicamente sto bene e sono pronto per giocare. Ovviamente deciderà l’allenatore, ma io mi farò trovare pronto quando arriverà la mia occasione”, ha dichiarato il 33enne durante la presentazione ufficiale. L’Apache ha poi spiegato i motivi per cui ha deciso di lasciare la Cina per tornare in patria: “Avevo perso l’adrenalina, quel brivido che attraversa il corpo prima di scendere in campo. Quel sentimento che si prova nel tunnel della Bombonera: era questa la cosa che mi mancava di più. Sono tornato per vincere la settima Libertadores della storia di questo club. Ho ancora pochi anni di carriera davanti a me e voglio godermi al massimo i due anni di contratto che ho firmato con il Boca”, ha affermato Tevez. L’attaccante ha poi speso alcune parole di ringraziamento per lo Shanghai Shenhua che gli ha dato l’opportunità di tornare al Boca. “Voglio ringraziare il club cinese per avermi permesso di tornare a casa. Sono molto felice”.

Ricordiamo che Carlos Tevez aveva debuttato al Boca Juniors nel 2001 per poi fare un breve ritorno nel 2015. Questa volta, però, sembra essere quella definitiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy