Alphonso Davies: “Da rifiugiato a professionista. Voglio essere un esempio per i più piccoli”

Alphonso Davies: “Da rifiugiato a professionista. Voglio essere un esempio per i più piccoli”

L’esterno mancino del Bayern Monaco si racconta al sito ufficiale del club

di Redazione ITASportPress
Alphonso Davies

In questi giorni di polemiche a seguito dell’uccisione di George Floyd, sono tante le notizie e le dichiarazioni di solidarietà che arrivano dal mondo del calcio. Dopo la denuncia di Kevin-Prince Boateng e il diktat di suo fratello Jerome che ha affrontato aspetti differenti della lotta al razzismo, dalla Germania arriva anche il racconto di un giovanissimo che, di recente, si sta mettendo in mostra per le sue abilità: Alphonso Davies. L’esterno del Bayern Monaco ha parlato ai canali ufficiali del suo club a proposito della sua carriera, iniziata tra mille difficoltà dovute alla sua provenienza.

Alphonso Davies: “In MLS dall’Africa e ora al Bayern Monaco”

Alphonso Davies
Alphonso Davies (getty images)

“Voglio essere una fonte d’ispirazione per tantissimi bambini”, ha esordito Alphonso Davies che ha ripercorso alcune tappe della sua carriera: “Ci siamo trasferiti in Canada da rifugiati dall’Africa e abbiamo lavorato duramente per essere nella posizione in cui siamo. Penso che la mia vita possa mostrare alle persone che molte cose sono possibili se credi fortemente in te stesso e se sei abile a non farti condizionare da quello che ti circonda. Quando tutti i bambini mi vedono giocare e sentono della storia che c’è dietro, è bello pensare che questo li invogli a lavorare sui loro sogni“.

Sogno realizzato

Alphonso Davies (a destra) e Robert Lewandowski, Bayern Monaco (Getty Images)

E adesso Alphonso Davies ce l’ha fatta. Gioca al Bayern Monaco, che lo ha acquistato nell’estate del 2018 dal Vancover Whitecaps, per la somma di 10 milioni di euro. Tantissimi, se si pensa che aveva solamente 17 anni e che alle spalle aveva avuto una vita non certo ideale. Al suo arrivo, nel gennaio successivo, lo stesso esterno mancino aveva detto: “Sin da bambino sognavo di far parte di un grande club come questo. Ora ci sono arrivato ed è incredibile. Sono emozionato e non vedo l’ora che arrivi il mio momento. Voglio migliorarmi ogni giorno”. Quel momento è arrivato e Davies, adesso, è protagonista indiscusso con campioni come Muller e Lewandowski e si appresta, con ogni probabilità, a diventare campione di Germania vincendo la Bundesliga. I suoi colleghi già lo ammirano per intraprendenza e doti tecniche e atletiche. Muller e Lukaku sono stati tra i più sorpresi…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy