Bayern Monaco, Lewandowski tuona: “Mancano leader. I giovani hanno paura di parlare e comunicano solo con Internet…”

Bayern Monaco, Lewandowski tuona: “Mancano leader. I giovani hanno paura di parlare e comunicano solo con Internet…”

Il bomber dei tedeschi sul momento della squadra e sull’attualità calcistica

di Redazione ITASportPress

Momento complicato in casa Bayern Monaco dopo il ko in campionato per 5-1 contro l’Eintracht Francoforte e il successivo esonero di Kovac.

Ad affrontare le tematiche del club bavarese è stato Robert Lewandowski, bomber dei tedeschi, che lancia un segnale d’allarme anche sul tema dei giovani nel calcio moderno. Parlando ai microfoni del Süddeutsche Zeitung l’attaccante polacco ha tuonato: “Non basta avere una base formata dai soli Neuer e Lewandowski. Non è sufficiente. Al Bayern si dovrebbe avere un leader in ogni reparto: porta, difesa, centrocampo e attacco. Sarebbe perfetto perché un giocatore da solo non può prendersi tutto il peso”, ha detto Lewandowski.

GENERAZIONI A CONFRONTO – E poi i monito ai giovani giocatori, del Bayern Monaco ed in generale: “Adesso i giovani sono riservati o hanno problemi con la lingua. Hanno un po’ di paura a parlare. È una generazione che comunica attraverso messaggi sullo smarphone o su Internet, ma non parlano mai al telefono. Prima ognuno diceva la sua e c’era confronto”.

CHAMPIONS – In ottica della stagione in corso, invece, il polacco ha aggiunto: “La Champions? Sappiamo che è una competizione difficile. Conta la forma e conta la fortuna. Molto dipende da come si arriva alle partite decisive. Sicuramente possiamo provare ad andare fino in fondo ma è un torneo dove regna l’incertezza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy