Bayern Monaco, mea culpa Rummenigge: “Nel 2008 in trattativa con Klopp ma scelsi Klinsmann”

Parla il CEO dei tedeschi

di Redazione ITASportPress
Rummenigge

Con i se e con i ma, si sa, non si va da nessuna parte. Eppure, l’ammissione di Karl-Heinz Rummenigge, CEO del Bayern Monaco, sa tanto di mea culpa per quello che sarebbe potuto essere. Intervenuto ai microfoni di ZDF Sport, il dirigente del club di Monaco di Baviera ha dichiarato di non essere rimasto soddisfatto da una sua scelta passata in termini di allenatore…

Mea culpa Rummenigge

Rummenigge
Rummenigge, getty images

Era la stagione 2007-2008 e il Bayern Monaco doveva scegliere il tecnico per guidare la prima squadra. All’epoca, secondo il racconto di Rummenigge, la decisione era tra Jurgen Klopp, appena liberatosi dal Mainz, e Jurgen Klinsmann, reduce dall’esperienza alla guida della Nazionale tedesca conclusasi nel 2006. “Erano loro due i candidati. Devo dire che sono in parte colpevole della scelta di Klinsmann come allenatore. Non ha funzionato e non è stata una buona decisione, per noi e per lui”.

“Uli Hoeness era in trattativa con Klopp mentre io con Klinsmann. Dovevamo prendere una decisione e alla fine abbiamo optato per Klinsmann. Ripeto, non è stata la scelta giusta per entrambe le parti”. E in effetti, poi, Klopp si unì al Borussia Dortmund con la quale vinse ben due titoli in Bundesliga. Dall’altra parte Klinsmann si separò dal Bayern dopo appena un’annata e successivamente nel 2011 divenne ct degli Stati Uniti.

Klinsmann
Klinsmann (getty images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy