Bayern Monaco, Rummenigge: “Quando esonerammo Ancelotti mi veniva da piangere…”

Bayern Monaco, Rummenigge: “Quando esonerammo Ancelotti mi veniva da piangere…”

Il CEO dei bavaresi ha svelato il retroscena durante il Festival dello Sport di Trento

di Redazione ITASportPress

Un’esperienza che si è chiusa nel settembre 2017, quella di Carlo Ancelotti sulla panchina del Bayern Monaco. L’attuale tecnico del Napoli, che con i bavaresi ha vinto una Bundesliga e due Supercoppa di Germania, venne esonerato dopo il ko per 3-0 in Champions League contro il Paris Saint-Germain. A distanza di oltre due anni, sulla vicenda è tornato a parlare il CEO del club tedesco Karl-Heinz Rummenigge. Queste le sue parole dal palco del Festival dello Sport di Trento.

PIANTO – “Quando lo esonerammo, quasi mi veniva da piangere. Lui si alzò dalla sedia, mi abbracciò e mi disse che non sarei più stato il suo boss, ma che sarei rimasto comunque suo amico. Fu un discorso che non mi aspettavo, mi fece piangere…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy