Bayern, Rummenigge: “In Italia stipendi dei calciatori sono alti, noi non cambieremo strategia”

Bayern, Rummenigge: “In Italia stipendi dei calciatori sono alti, noi non cambieremo strategia”

Il dirigente tedesco molto preoccupato anche per il costo dei calciatori

di Redazione ITASportPress
Rummenigge

Il presidente del consiglio di amministrazione del Bayern Karl-Heinz Rummenigge ha parlato alla Bild degli attuali stipendi dei calciatori ritenuti sproporzionati. “Il mercato è completamente cambiato. E non solo per il costo dei calciatori: 100 milioni o 120 milioni di euro non sono più impressionanti. Sono molto più preoccupato per gli stipendi che vengono pagati ai giocatori in Spagna, Inghilterra e Italia. Dobbiamo stare attenti a non destabilizzare il sistema salariale. Ora gli stipendi dei giocatori sono enormi. Ad esempio, lo stesso Griezmann sarà milionario al Barcellona con tutti i bonus e i pagamenti concordati. Ma il club pagherà il doppio a causa delle tasse. Il Bayern non farà mai queste follie. Dobbiamo continuare nel nostro solito modo di operare”.

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. claudio.godiol_884 - 3 mesi fa

    Pienamente d’accordo con Rummenigge….il calcio sta rischiando una deriva economica irreversibile e nel frattempo perde il fascino della competizione…..bisogna seguire l’esempio di Olanda e Germania.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy