Bundesliga, effetto porte chiuse: in casa si… vince di meno

Bundesliga, effetto porte chiuse: in casa si… vince di meno

Da quando il campionato è ripreso ecco la curiosa statistica

di Redazione ITASportPress
Bundesliga

La Bundesliga è stato il primo campionato tra quelli principali in Europa a riprendere la stagione dopo l’emergenza coronavirus. Una scelta audace che ha riportato il calcio nelle case degli appassionati. Unico conseguenza importante della ripartenza: gli stadi vuoti, senza pubblico.

Una particolarità non indifferente che, a quanto pare, starebbe causando dei problemi alle squadre che giocano “in casa”.

Bundesliga a porte chiuse: il dato

Infatti, nonostante la Bundesliga abbia rianimato il mondo del pallone, dall’altro c’è stata un’incredibile stranezza, forse anche pronosticabile. Le squadre che hanno giocato in casa le gare dal momento della ripresa, in media, vincono di meno rispetto a quando giocavano davanti ai tifosi. Come mostrano le statistiche di Opta Joe calcolate prima della vittoria serale del Bayern Monaco, infatti, dopo la ripresa della Bundesliga il 16 maggio, i padroni di casa hanno vinto il 14,3% delle partite (2 su 14). Prima della sospensione della stagione, hanno vinto nel 43,3% dei casi (97 su 224). Curioso come nella giornata di ieri 23 maggio, nessuna squadra abbia vinto tra le proprie mura facendo registrare tre sconfitte e un pareggio. Unica eccezione è stata, appunto,  il Bayern Monaco che ha migliorato i dati vincendo contro l’Eintracht Francoforte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy