Razzismo in Germania: il presidente dello Schalke si dimette per tre mesi

Razzismo in Germania: il presidente dello Schalke si dimette per tre mesi

Il numero uno del club tedesco si è autosospeso dopo alcune affermazioni scioccanti

di Redazione ITASportPress

Lo Schalke 04 sta vivendo ore travagliate. Infatti, il suo presidente, Clemens Toennies, si è reso protagonista di alcune dichiarazioni scioccanti: “In Africa dovrebbero costruire più centrali elettriche, così gli africani smetterebbero di abbattere gli alberi e di fare bambini al buio”. Parole che hanno destato scalpore ed indignazione in tutta la Germania. Di fronte ad una contestazione violenta, il numero uno dello Schalke ha deciso di abbandonare il suo incarico per i prossimi tre mesi. Un’autosospensione annunciata attraverso un comunicato diffuso sui propri canali social. Toenniens ha riconosciuto le sue colpe ed ha rinnovato le sue scuse per un’uscita così infelice.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy