CAF Champions League, clamoroso: l’arbitro non consulta il VAR e il Wydad si rifiuta di giocare. Poi si scopre che…

CAF Champions League, clamoroso: l’arbitro non consulta il VAR e il Wydad si rifiuta di giocare. Poi si scopre che…

I marocchini hanno abbandonato il terreno di gioco dopo essersi visti annullare la rete dell’1-1

di Redazione ITASportPress

Clamoroso quanto accaduto durante la finale di CAF Champions League, la massima competizione continentale africana. Al 58′ minuto della sfida tra Esperance e Wydad Casablanca, ai marocchini è stato annullato il gol dell’1-1, con l’arbitro che non è andato a consultare il VAR. Una decisione che ha fatto infuriare giocatori e staff del Wydad, che hanno deciso di abbandonare il terreno di gioco in segno di protesta. Sugli spalti, nel frattempo, è scoppiato il caos, con petardi e fumogeni lanciati verso la panchina dell’Esperance.

RETROSCENA – Il gioco è rimasto fermo per circa un’ora, tanto che il presidente del CAF Ahmad Ahmad ha fatto il proprio ingresso sul terreno di gioco per dare un tempo limite entro il quale il Wydad avrebbe dovuto decidere se continuare o meno il match. La risposta è stata negativa, con il trofeo che è andato quindi nelle mani dell’Esperance. Solamente dopo è venuto però a galla un decisivo retroscena: il VAR non è stato consultato dal direttore di gara in quanto non funzionante a causa di un problema tecnico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy