Russia, addetto stampa insulta arbitro con altoparlanti dello stadio: licenziato!

Russia, addetto stampa insulta arbitro con altoparlanti dello stadio: licenziato!

E’ successo durante il match di Premier League russa fra l’Akhmat Grozny e lo Spartak Mosca

di Redazione ITASportPress

Offendere l’arbitro è una usanza che appartiene spesso alle tifoserie che ad ogni decisione del direttore di gara contro la propria squadra, lo coprono di insulti. Ma quello che è successo ieri durante il match di Premier League russa fra l’Akhmat Grozny e lo Spartak Mosca, finito con il successo per 3-1 dei capitolini, ha del clamoroso. L’addetto stampa del club ceceno all’82’ è entrato nella cabina dello speaker e usando gli altoparlanti dello stadio ha insultato l’arbitro per alcune decisioni che per l’impiegato del club danneggiavano l’Akhmat. “Arbitro sei una capra” ha gridato Rizvan Edilsultanov a 8′ dalla fine. L’addetto stampa ceceno è stato licenziato a fine gara dai dirigenti del sodalizio di Grozny e ha spiegato al portale Sport-Express.ru, cosa è successo in quel frangente. “L’ arbitro ha sbagliato tanto con l’uso dei cartellini e non sono riuscito a trattenere le mie emozioni di rabbia. Così sono entrato nella cabina speaker ed ho urlato al microfono contro di lui. Col senno di poi, questo gesto non lo ripeterei. A causa di questo stupido errore, ho perso il lavoro che amavo follemente. Chiedo scusa all’arbitro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy