Caso Neymar, gli avvocati della donna avrebbero rinunciato al mandato

Caso Neymar, gli avvocati della donna avrebbero rinunciato al mandato

Troppe contraddizioni nelle parole dell’accusatrice del giocatore

di Redazione ITASportPress
Neymar

La recente vicenda che vede coinvolto l’attaccante brasiliano del Paris Saint-Germain Neymar, accusato di violenza nei confronti di una donna, si arricchisce di una nuova indiscrezione. Dopo il referto medico presentato dall’accusatrice, in cui si parla di lividi e stress post-traumatico, ecco il colpo di scena: gli avvocati difensori della ragazza avrebbero gettato la spugna e lasciato il caso.

Lo riporta Le Parisien che spiega, citando Globo, di come il duo di legali composto da Fernandes e Abreu sarebbe rimasto colpito in negativo dal cambio di versione della donna. In un primo momento, infatti, l’accusatrice aveva parlato di una relazione con l’asso del Psg sfociata in violenza e aggressività e solo successivamente, ad un altro avvocato, avrebbe parlato di presunto stupro. Parole, decisamente differenti che avrebbero insospettito i due avvocati che sarebbero decisi a rinunciare al mandato.

Secondo alcuni media, comunque, Neymar sarà chiamato a parlare per difendersi nella giornata di lunedì. Inizialmente era stato convocato per venerdì, ma in quella data dovrebbe essere impegnato con la Nazionale verdeoro per l’amichevole di preparazione alla Copa America.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy