Champions d’Asia, Cannavaro elimina Pellé: il Guangzhou Evergrande ai quarti di finale

Champions d’Asia, Cannavaro elimina Pellé: il Guangzhou Evergrande ai quarti di finale

Decisivi i calci di rigore per permettere alla squadra del campione del mondo 2006 di accedere al turno successivo

di Redazione ITASportPress

Nello scontro fra italiani in Cina ad avere la meglio è il Guangzhou Evergrande dell’allenatore Fabio Cannavaro. Battuto ai calci di rigore lo Shandong Luneng, che nel suo 4-4-2 schierava come terminale offensivo Graziano Pellé. È avvenuto nella Champions d’Asia, giunta agli ottavi di finale: si è giocato il ritorno fra le due squadre, con il team del campione del mondo con l’Italia nel 2006 che partiva da una situazione di vantaggio per 2-1. La sfida si è protratta ai supplementari e poi ai rigori.

LA PARTITA – Nei 90 minuti di oggi, infatti, lo Shandong si è imposto con il medesimo risultato, così da prolungare la doppia sfida ai tempi supplementari (gol in apertura dell’ex Barcellona Paulinho per il Guangzhou, rimonta firmata Zhou Haibin e Marouane Fellaini, ex United). Non appena iniziati i primi 15 minuti dell’extra-time, Liu Junshuai ha portato avanti lo Shandong, poi però recuperato al 103′ dal solito Paulinho. Non succede nient’altro, si va ai tiri dal dischetto, essendo il totale di 4-4 fra andata e ritorno. Decisivo l’errore per lo Shandong di Cui Peng, mentre segnano tutti per la formazione guidata da Cannavaro, che approda così ai quarti di finale. Pellé non ha battuto alcun rigore, essendo stato sostituito all’inizio dei supplementari.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy