Champions League, difensore dell’Hapoel Beer Sheva squalificato per doping

Champions League, difensore dell’Hapoel Beer Sheva squalificato per doping

Secondo quanto riferito, il 28enne è risultato positivo all’octopamina, uno stimolante e derivato metabolico della tiramina

di Redazione ITASportPress

Il difensore israeliano dell’Hapoel Be’er Sheva, Shir Tzedek, è stato squalificato otto mesi dall’Uefa dopo essere stato trovato positivo a uno stimolante al termine di una match di qualificazione della Champions League. La Federcalcio europea ha fatto sapere che il verdetto è “definitivo e vincolante” dal momento che nè il giocatore, nè l’Agenzia mondiale antidoping hanno presentato appello. Secondo quanto riferito, il 28enne Tzedek è risultato positivo all’octopamina, uno stimolante e derivato metabolico della tiramina, dopo la partita dei playoff di Champions League contro il Maribor che ha visto il club israeliano battuto ed eliminato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy