Chelsea, Lampard e le superstizioni: “Se non porto il cane a spasso potrei…perdere una partita”

Chelsea, Lampard e le superstizioni: “Se non porto il cane a spasso potrei…perdere una partita”

Il tecnico dei Blues si confessa

di Redazione ITASportPress

Portare il cane a spasso, andare in bicicletta e mangiare un bel piatto di pasta prima di una partita. Altrimenti rischi…di perdere. Parola di Frank Lampard, allenatore del Chelsea, che parlando ai microfoni del Guardian ha confidato di essere decisamente superstizioso.

L’ex centrocampista blues, ora tecnico del club londinese, ha ammesso le sue “credenze” e di temere che possano davvero influire sugli aspetti sportivi. Almeno in termini di risultati.

POTREI PERDERE… – “Se non faccio alcune cose, mi sento, anche se può sembrare una cosa ridicola, come se questo potesse avere un effetto sulle partite“, ha detto Lampard. “Mi piace passeggiare col cane, andare in bici. Ma sono anche un padre e spesso devo pensare ad altro però ammetto che non mi piace saltare le abitudini”. “Non ci posso fare nulla. Mi piace davvero portare a spasso il cane e mangiare la pasta prima della partita. Lo facevo quando ero calciatore, anche Terry lo faceva, e continuo anche adesso. Se non lo faccio e poi non vinco…beh. Non dico che sia un effetto certo, però cosa dovrei pensare? Non sono ancora così ‘fissato’ però ammetto che se lo fossi potrebbe anche essere un po’ negativa come cosa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy