Chelsea, Sarri: “Esonero? Serve altro per non farmi dormire”

Chelsea, Sarri: “Esonero? Serve altro per non farmi dormire”

Il tecnico italiano si è riscattato stasera nel derby con il Tottenham

di Redazione ITASportPress

Sui giornali inglesi, ieri si è tornato a parlare di un possibile esonero di Maurizio Sarri che stasera in caso di sconfitta con il Tottenham avrebbe rischiato di tornare in Italia. Ma all’ex Napoli è andato tutto bene e il successo per 2-0 nel derby ha ridato fiducia e serenità. “È una vittoria importante perché ci dà la possibilità di coinvolgere anche loro nella lotta per le prime 4, hanno 7 punti in più, ma noi abbiamo una partita da recuperare». Così il tecnico del Chelsea, Maurizio Sarri, ai microfoni di Sky Sport. «Questo è un campionato estremamente difficile, sarà una grande lotta per la Champions, abbiamo avuto un calendario durissimo, ma stiamo risalendo, nelle ultime partite abbiamo ritrovato la solidità difensiva che ci è mancata ultimamente e questo è importante». Le voci sull’esonero? Ci vuole molto altro per non farmi dormire. Dormo molto sereno”. I rumors intorno alla sua panchina non preoccupano il tecnico del Chelsea. “Ho parlato con la società e mi hanno detto che non è vero tutto quello che si legge, bisogna fidarsi – ha proseguito dopo il 2-0 contro il Tottenham in Premier League – Kepa? Ha commesso un errore e ha pagato. Ora non dobbiamo ammazzarlo”. Battuta finale sul mancato saluto finale al tecnico avversario Pochettino: “Non l’ho visto, ma neanche lui ha salutato me. Passerò a salutarlo, così come ho fatto con Guardiola dove è stato montato un caso ma noi due negli spogliatoi ci siamo poi fermati a parlare per venti minuti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy