Chelsea, Sarri nega tutto: “Io alla Roma? Una bella cazzata…”

Chelsea, Sarri nega tutto: “Io alla Roma? Una bella cazzata…”

“Ho preso una squadra che ha chiuso al quinto posto e non una che ha stravinto il campionato”

di Redazione ITASportPress

Dopo il netto 3-0 in Europa League al Malmoe è già tempo di pensare al futuro. Non solo, però, al campo e alla sfida contro il Manchester City valida per la finale di Carabao Cup. Per Maurizio Sarri è stato anche tempo di chiarire le indiscrezioni circolate sul proprio futuro.

L’allenatore del Chelsea, intervistato da Sky Sport al termine della gara di Coppa, ha smentito ogni possibile contatto con la Roma, squadra a cui il suo nome era stato accostato nelle scorse ore per la prossima stagione.

SMENTITA – “All’interno di queste voci c’è chi ha detto di avermi visto a cena a Londra con Baldini, ma l’ultima volta che l’ho sentito era in Sudafrica e credo sia ancora lì. Il tempo di andare a trovarlo non ce l’ho e quindi penso che sia una bella cazzata”. Così l’ex tecnico del Napoli sul suo futuro e sull’accostamento ai giallorossi dalla prossima estate.

SI DIFENDE – Ma Sarri ha parlato anche sotto l’aspetto tecnico, e quindi della stagione della sua squadra: “Non mi sento appeso ad un filo e non mi interessa neanche sinceramente. Devo pensare solo al mio lavoro senza preoccuparmi del resto, altrimenti lo farei male. La situazione per me è sempre la stessa, vado avanti per la mia strada. Sento parlare molto bene della stagione dell’Arsenal: loro però non sono in finale di Carabao Cup e hanno i nostri stessi punti in classifica e sono agli ottavi di Europa League. Non vedo quindi perché la nostra stagione debba essere considerata così negativa, ci sono stati molti alti e bassi è vero e purtroppo sono stati di più, forse, i bassi. Però è una stagione che per essere la prima, dopo un cambio importante, penso sia accettabile: ho preso una squadra che ha chiuso al quinto posto e non una che ha stravinto il campionato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy