Chelsea, Sarri: “Non vogliamo uccidere Kepa. Ho ancora il rispetto dei giocatori”

Chelsea, Sarri: “Non vogliamo uccidere Kepa. Ho ancora il rispetto dei giocatori”

Il tecnico dei blues alla vigilia del derby contro il Tottenham di campionato

di Redazione ITASportPress

Si è parlato soprattutto dell’episodio capitato con Kepa nella conferenza stampa che ha tenuto in data odierna Maurizio Sarri alla vigilia dell’impegno del suo Chelsea in Premier League contro il Tottenham. “Ho parlato con lui e ho parlato con tutti, ha chiesto scusa allo staff medico, ai giocatori ed alla società. Non è abbastanza? Non vogliamo ucciderlo – ha affermato il tecnico toscano, in riferimento ai media che stanno continuando a trattare la questione con insistenza -. Scelsi di inserire Caballero perché credevo che Kepa avesse i crampi, inoltre conosceva bene i giocatori del City. Non so terrò Kepa in panchina, sarà una decisione del gruppo, di tutti i giocatori. Ha ricevuto una multa, la deve accettare”.

PRESTAZIONE – La sconfitta contro il City è arrivata ai rigori, come sappiamo. Per il resto, il Chelsea ha fatto una bellissima partita e Sarri ne è consapevole: “Una prova splendida dei miei, la prestazione è stata ottima. Non è poi mai facile contro squadre così non concedere nulla dietro”. Domani il derby con il Tottenham, che all’andata vinse 3-1 interrompendo l’ottimo momento dei blues: “Ad inizio anno avevamo più entusiasmo, poi siamo calati mentalmente. Ora i movimenti difensivi sono a posto”. Sulle possibilità di esonero: “Non sono sotto pressione, è comunque una cosa da chiedere al club. Se ho ancora il rispetto dei giocatori? Basi avere in mente la partita giocata domenica…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy