Chelsea, Sarri potrebbe salutare Abramovich che medita di cedere il club

Chelsea, Sarri potrebbe salutare Abramovich che medita di cedere il club

Il miliardario russo ha licenziato nove manager da quando è a capo del club (2003). L’esonero di Jose Mourinho nel 2007 rimane il più costoso: 18 milioni di sterline.

di Redazione ITASportPress

Il tecnico del Chelsea Maurizio Sarri potrebbe avere un nuovo patron. A Londra infatti riportano una notizia di un possibile addio dal club londinese del ricco russo Roman Abramovich. Secondo i rumors circolati in Inghilterra negli ultimi giorni il magnate potrebbe cedere la società all’industriale inglese Jim Ratcliffe, l’uomo più ricco del Regno Unito. Secondo quanto riportato dal quotidiano “Daily Mail“, la richiesta per cedere il 100% del pacchetto azionario del club, acquistato nel 2003 per poco meno di 140 milioni di sterline, sarebbe di almeno 2.5 miliardi, cifra che consentirebbe dunque ad Abramovich di ottenere una ricca plusvalenza.

Una somma che non dovrebbe spaventare Jim Ratcliffe, il cui patrimonio, secondo quanto riporta sporteconomy.it, è stimato in 24 miliardi di euro (più del doppio di quello dell’oligarca russo, “fermo” a circa 10 miliardi), per lo più derivanti dagli introiti della Ineos, la terza azienda chimica più grande al mondo che occupa 18.500 dipendenti in 22 diversi paesi e ha fatto registrare lo scorso anno ricavi record per oltre 45 miliardi di sterline, della quale possiede i due terzi oltre ad esserne presidente ed amministratore delegato.

L’imprenditore nativo di Manchester (ma recentemente trasferitosi nel Principato di Monaco in vista degli effetti della Brexit, di cui è peraltro un fervido sostenitore) è già molto attivo nel mondo dello sport; è di pochi giorni fa la notizia dell’acquisto della squadra ciclistica “Team Sky“, la cui holding (la Tour Racing Limited) è diventata di esclusiva proprietà della Ineos, che debutterà tra pochi mesi nelle grandi corse a tappe con la nuova denominazione “Team Ineos”.

Lo scorso anno Ratcliffe ha investito più di 100 milioni di sterline per fondare la “Ineos Team UK”, squadra di vela capitanata dal leggendario skipper Charles Benedict Ainslie, il velista più vincente della storia grazie alle quattro medaglie d’oro olimpiche consecutive conquistate dal 2000 al 2012, che avrà come obiettivo la vittoria della America’s Cup 2021.

Risale invece al 2017 l’ingresso nel mondo del calcio con l’acquisizione del Football Club Lausanne-Sport, squadra di Losanna che milita attualmente in Challenge League (la seconda serie del campionato elvetico), che lo stesso miliardario inglese ha definito come “un’esperienza che mi permette di imparare molto, come quando si mettono i piedi nell’acqua bassa per capire come si nuota”, lasciando dunque presagire un ulteriore e più importante investimento in questo campo.

D’altro canto Ratcliffe non ha mai nascosto la sua passione per il football: nato come tifoso del Manchester United, negli ultimi anni è invece diventato una presenza fissa agli incontri casalinghi del Chelsea; anche per questo si è vociferato negli scorsi mesi di una sua prima offerta di acquisto ad Abramovich, di poco inferiore ai due miliardi di sterline: proposta allora rispedita al mittente, ma se Ratcliffe dovesse tornare a bussare alla porta di Stamford Bridge stavolta l’esito potrebbe essere diverso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy