Cina, Wei Shihao fa un brutto fallo e il Guangzhou lo sospende

Cina, Wei Shihao fa un brutto fallo e il Guangzhou lo sospende

L’attaccante rischia addirittura la rescissione del contratto

di Redazione ITASportPress

Una pena esemplare. Il Guangzhou Evergrande, formazione allenata da Fabio Cannavaro, ha deciso di sospendere Wei Shihao, autore di un brutto fallo durante la gara tra Cina e Uzbekistan, costato un grave infortunio al giocatore uzbeko Otabek Shukurov. L’attaccante cinese, sanzionato solamente con un cartellino giallo dal direttore di gara, ha ricevuto una ben più pesante punizione da parte del suo club, intenzionato a non sorvolare sul comportamento del giocatore. A nulla sono servite le scuse di Wei Shihao, che, per decisione della società, salterà ben quattro match di campionato e due di Champions League, rimanendo lontano dal terreno di gioco per un mese esatto.

Ma la vicenda potrebbe non essere ancora conclusa: il Guangzhou starebbe infatti pensando alla possibilità di rescindere unilateralmente il contratto del calciatore, scrivendo in un comunicato che l’attaccante “deve riflettere profondamente sulle sue azioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy