Coman: “Tutti mi prendono in giro perché ho paura di colpire la palla di testa. E in finale di Champions…”

Parla l’esterno del Bayern Monaco

di Redazione ITASportPress
Coman

Simpatica curiosità raccontata da Kingsley Coman, esterno d’attacco del Bayern Monaco, ai microfoni della Bild. L’ex giocatore anche della Juventus ha rivelato un particolare relativo alla sua paura di colpire la palla di testa. Un fatto diventato molto più interessante dopo la finale di Champions League dell’ultima edizione quando proprio il classe 1996 ha deciso la gara contro il Psg con una sua rete.

Coman
Coman (getty images)

Un gol segnato di testa, non esattamente il pezzo forte della casa: “Lo devo dire. Io ho un po’ paura di giocare la palla di testa e di colpirla”, ha ammsso Coman. “Per questa ragione, tutti i miei compagni di squadra ridono di me e mi prendono in giro. Anche il gol in finale, beh, si vede nelle varie foto. Quando mi arriva il pallone chiudo gli occhi e colpisco la palla. Sì, è un riflesso naturale, ma io cerco di tenere gli occhi aperti fino all’ultimo momento ma poi scatta il riflesso e li chiudo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy