Cska, stangata UEFA su Eremenko: squalificato per due anni, ha assunto cocaina

Cska, stangata UEFA su Eremenko: squalificato per due anni, ha assunto cocaina

Il calcio che non ci piace: l’UEFA conferma i due anni di squalifica per Roman Eremenko, reo di aver assunto cocaina e altre sostanze vietate dalla WADA.

di Redazione ITASportPress

La decisione del Comitato Disciplinare dell’UEFA è finalmente arrivata: Roman Eremenko, centrocampista del CSKA e della Nazionale finlandese, è stato squalificato per due anni a partire dal 6 ottobre 2016. Lo rende noto l’UEFA, attraverso un comunicato ufficiale.

“Il Comitato Etico Disciplinare dell’UEFA rende nota oggi la sua decisione sul caso Roman Eremenko. Il giocatore è stato squalificato per due anni a seguito dell’esito positivo al test antidoping effettuato il 14 settembre in Germania, in occasione dell’incontro di Champions League con il Bayer Leverkusen. Le analisi effettuate hanno riscontrato la presenza di cocaina e stimolatori proibiti dalla WADA nel suo dossier, alla sezione S6. Il giocatore è dichiarato colpevole di aver infranto le leggi antidoping dell’UEFA e pertanto riceverà una squalifica da tutte le competizioni sportive per un periodo di due anni a partire dal 6 ottobre 2016, data di inizio della squalifica provvisoria. La presente decisione può essere contestata entro tre giorni dalla ricezione di questa notifica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy