Cutrone, frecciata al Milan: “Costretto ad andar via. Ora sono felice…”

Cutrone, frecciata al Milan: “Costretto ad andar via. Ora sono felice…”

“Ad un certo punto mi hanno messo in una posizione in cui mi sono detto: ‘Va bene, devo andare via’”

di Redazione ITASportPress

Patrick Cutrone torna a parlare del recente passato e dell’addio al Milan. L’attaccante, ora in forza al Wolverhampton, ha rilasciato un’interessante intervista al Daily Mail in cui ha raccontato i momenti del suo trasferimento in Premier League, non senza una nota polemica.

COSTRETTO – “C’è stato un momento in cui al Milan mi hanno messo in una posizione in cui mi sono detto: ‘Va bene, devo andare via’. Non so come spiegare bene cosa sia accaduto, ma dopo aver parlato con la società ho preso questa decisione”, ha rivelato Cutrone. “Mi è dispiaciuto perché avevo un ottimo rapporto con i miei compagni di squadra al Milan e i tifosi mi adoravano per davvero. È stato bello ricevere messaggi dai tifosi e dai compagni di squadra: significa che ho lasciato un ricordo positivo”.

NUOVA REALTA’ – Adesso al Wolverhampton dove dopo un periodo di adattamento le cose sembrano andare meglio: “Sapevo che il ​​Wolverhampton era interessato a me. Ho scelto subito di andare Premier League.​ Sono sempre stato attratto dall’idea di giocare all’estero ed ero davvero entusiasta all’idea di provare qualcosa di nuovo. Qui sono felice”. E dopo il primo impatto non esaltante, ora Cutrone vede la luce: “Ora sono tranquillo. ​Ho sempre segnato nella mia carriera. Sto iniziando ad adattarmi e mi sento ben voluto dai fan e dai miei compagni di squadra. I risultati arriveranno”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy