Dalla Spagna, Malcom-Zenit è già finita: i russi pensano alla cessione dopo insulti razzisti

Dalla Spagna, Malcom-Zenit è già finita: i russi pensano alla cessione dopo insulti razzisti

Il brasiliano ha firmato pochi giorni fa

di Redazione ITASportPress

Potrebbe essere già ai titoli di coda l’esperienza russa di Malcom allo Zenit San Pietroburgo. Dopo gli insulti razzisti ricevuti con uno striscione esposto dai propri tifosi, per il brasiliano sembra poter arrivare la cessione.

L’ex Barcellona è stato acquistato solamente pochi giorni fa dal club russo, ma nonostante la spesa ingente di 40 milioni di euro, lo Zenit potrebbe pensare di venderlo subito o al massimo a gennaio. Secondo quanto riportato da Mundo Deportivo, infatti, il club di San Pietroburgo sta valutando la possibilità di rimettere Malcom immediatamente sul mercato per evitare problemi con la tifoseria, in particolare con il gruppo ultras Landscrona. In passato l’esterno brasiliano era stato corteggiato anche da diversi club italiani tra cui Inter, Roma e Milan, ma poi aveva scelta di andare in Spagna, al Barcellona.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy