De Bruyne, nostalgia di Kompany: “Mi manca. Gli ho detto di tenermi un posto all’Anderlecht…”

De Bruyne, nostalgia di Kompany: “Mi manca. Gli ho detto di tenermi un posto all’Anderlecht…”

Il belga vuole tornare dal suo amico e mentore

di Redazione ITASportPress

Hanno vissuto insieme momenti fantastici, con la maglia del Belgio e quella del Manchester City. Kevin De Bruyne e Vincent Kompany non dimenticano ciò che è stato, e sognando ciò che potrà essere.

Soprattutto il giovane trequartista Citizens, che non ha mai nascosto l’importanza che il più esperto ex compagno ha avuto per la sua crescita, non riesce proprio a fare a meno del proprio “mentore”. Come riporta il Sun, infatti, De Bruyne ha parlato dell’ex compagno e del desiderio, uno giorno, di tornare al suo fianco. Magari…all’Anderlecht.

UN POSTO – Dopo aver detto addio al Manchester City, Kompany è diventato giocatore-allenatore del club belga. Adesso, dopo un periodo complicato, fa solo il calciatore ma un giorno sarà lui a guidare la squadra. Ecco perché, il giovane De Bruyne sogna di potersi riunire con l’amico: “Spero che la sua carriera all’Anderlecht sia vincente come lo è stata quella al Manchester City. Mi manca. Gli ho detto di aspettarmi e che un giorno, tra un anno o magari sette, quando avrò finito qui, di tenermi un posto da lui”.

IMPORTANTE – Alla base di questo incredibile rapporto tra Kevin De Bruyne e Vincent Kompany c’è il passaggio del giovane dal Wolfsburg al Manchester City: “Quando il City mi voleva comprare, Vincent mi chiamava costantemente e mi chiedeva quando avrei firmato. Ha giocato un ruolo importante per il mio trasferimento ai Citizens”. E ancora su Kompany: “Il calcio è un gioco di squadra e lui è stato molto importante per il Manchester City. Dare 11 anni di carriera e di vita per un club è qualcosa di unico. Penso che abbia concluso in modo fantastico la sua esperienza qui”.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy