Doping, Londra chiede alla Fifa la revoca dell’assegnazione del Mondiale alla Russia

Doping, Londra chiede alla Fifa la revoca dell’assegnazione del Mondiale alla Russia

Lo sport russo è privo dei “minimi requisiti di credibilità” per organizzare grandi eventi sportivi.

di Redazione ITASportPress

Lo sport russo è privo dei “minimi requisiti di credibilità” per organizzare grandi eventi sportivi. E’ questa la convinzione del sottosegretario allo sport britannico che invita la Fifa a riconsiderare l’assegnazione dei mondiali a Mosca. Dopo le ultime rivelazioni contenute nel report McLaren, che hanno svelato l’estensione di un sistema di doping di Stato con più di mille atleti coinvolti, è emerso che c’è anche il calcio tra i 30 sport sotto-accusa, implicati in questa vera e propria “cospirazione istituzionale”. Ed è per questo che – argomenta Damian Collins – sarebbe da rivalutare l’opportunità di lasciare che sia la Russia ad ospitare la Coppa del Mondo 2018.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy