Draxler racconta: “Infortuni e coronavirus, volevo andare via dal Psg ma…”

Il centrocampista alla fine del mercato non ha lasciato Parigi

di Redazione ITASportPress

Il centrocampista del Paris Saint-Germain Julian Draxler ha ammesso ai microfoni della Bild che ha pensato all’addio al club parigino in estate. Una brutta stagione, condizionata dai tanti infortuni fisici e poi in seguito anche dalla pandemia di coronavirus. Non certo il modo migliore per affrontare un recupero e conquistarsi il posto in squadra. Nonostante tutto, però, il tedesco è rimasto nella capitale francese.

Draxler: “Non volevo fare le cose in fretta. Pronto a ridurmi ingaggio”

Draxler (getty images)

“La scorsa stagione non è stata delle migliori per me. Non solo per motivi sportivi, ma anche per infortuni. E poi è finita prima del previsto a causa del coronavirus”, ha esordito Draxler. “È stata sicuramente una stagione che vorrei dimenticare. In estate ho pensato di andare via, di mettermi alla prova da qualche altra parte. A causa della situazione con il coronavirus, però, è stato difficile trovare un club in cui tutto mi andasse bene. Non volevo fare le cose in fretta e prendere una decisione sbagliata. Per questo ho continuato a cercare la mia strada col Psg. Ho parlato con Tuchel e mi ha detto che avrei avuto le mie occasioni di giocare. E anche in ottica Nazionale, anche se non di recente, avevo parlato col ct. Quindi sono rimasto. Abbiamo tante partite da giocare e sono convinto avrò le mie opportunità, contando anche che l’anno prossimo c’è l’Europeo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy