Fifa, ecco i Mondiali a 48 squadre: 16 posti per l’Europa e playoff

La nazionale padrona di casa sarà qualificata di diritto. Un torneo a 6 decreterà le ultime due a staccare il biglietto per la fase finale

di Redazione ITASportPress

La FIFA ha stabilito i criteri di qualificazione ai Mondiali del 2026 dove ci sarà l’allargamento da 32 a 48 squadre. Esse saranno così suddivise:

EUROPA: 16 qualificate
AFRICA: 9 qualificate
ASIA: 8 qualificate
NORD, CENTRO AMERICA E CARAIBI: 6 qualificate
SUDAMERICA: 6 qualificate
OCEANIA: una qualificata

Il paese organizzatore sarà automaticamente qualificato, come da prassi, e la sua presenza è già compresa nello slot della confederazione di competenza.

Rimangono altri due posti da assegnare, che arriveranno attraverso un playoff che coinvolgerà 6 squadre, una per confederazione, ad eccezione dell’Europa, più una aggiuntiva dalla confederazione del paese organizzatore. Delle sei squadre, quattro si daranno sfida attraverso scontri diretti e le vincenti affronteranno le restanti due, considerate teste di serie, che saranno determinate dal Ranking FIFA.

Il mini-torneo sarà giocato nel paese che organizzerà i Mondiali e servirà come test per l’organizzazione del torneo. La data scelta dovrebbe essere a novembre 2025.

Rispetto alle altre edizioni a 32 salta all’occhio come per la prima volta l’Oceania abbia una qualificata di diritto. A beneficiarne maggiormente Africa, Asia e Nord America che hanno raddoppiato il numero di partecipanti, mentre il Sudamerica passa da un 4-1 a 6 qualificate dirette. Marginale il miglioramento dell’Europa, che passa da 13 a 16.

Adesso toccherà al Consiglio della Fifa ratificare il documento prodotto nel corso della prossima sessione in programma il 9 maggio a Manama (Bahrain), due giorni prima del 67° congresso della stessa Fifa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy