Furia Atletico Madrid: “Griezmann e Barcellona scorretti”

Furia Atletico Madrid: “Griezmann e Barcellona scorretti”

Duro comunicato dei Colchoneros dopo la conferenza stampa del presidente die blaugrana Bartomeu

di Redazione ITASportPress

Furia Atletico Madrid. I Colchoneros, dopo che durante la conferenza stampa odierna Josep Maria Bartomeu, presidente del Barcellona, ha svelato che nella giornata di ieri la dirigenza blaugrana e quella madrilena hanno avuto un incontro per parlare di Antoine Griezmann, hanno diffuso un duro comunicato.

COMUNICATO – “In merito alle dichiarazioni del presidente del Barcellona sul nostro giocatore Antoine Griezmann, l’Atletico Madrid vuole esporre pubblicamente quanto segue: il 14 maggio Griezmann ha comunicato a Miguel Angel Gil, Diego Simeone e Andrea Berta la sua decisione di abbandonare la squadra a fine stagione. Nei giorni successivi, il club è venuto a conoscenza che il giocatore e il Barcellona avevano raggiunto un accordo nel mese di marzo, quindi nei giorni dopo la nostra sfida contro la Juventus, così come che stavano negoziando le condizioni dell’accordo già da metà febbraio. In riferimento alle dichiarazioni odierne di Bartomeu, vogliamo specificare che sì, è vero che ieri è andata in scena questa riunione, chiesta dal Barcellona, in cui il signor Grau (direttore tecnico blaugrana, ndr) manifestava la sua intenzione, una volta saputo che la clausola passava da 200 a 120 milioni, di pagare la quota prevista dal primo luglio. Con tutta evidenza la nostra risposta è stata negativa, sottolineando come sia il Barcellona che il giocatore abbiano mancato di rispetto all’Atletico Madrid e a tutti i suoi tifosi. Di conseguenza, nella giornata odierna, l’Atletico Madrid ha chiesto al giocatore, e alla sua sorella nel ruolo di sua agente, che Antoine Griezmann, come da obblighi contrattuali con il nostro club, si presenti domenica per cominciare la preparazione alla stagione assieme al resto dei suoi compagni. Con questo comunicato, l’Atletico vuole esprimere la sua più vivace repulsione per il comportamento di entrambi, in particolar mododel Barcellona, che ha indotto il giocatore a rompere il vincolo contrattuale in un momento della stagione in cui il club si stava giocando non solamente la Champions con la Juventus, ma anche il titolo della Liga con lo stesso Barca, andando oltre i periodi del mercato e alterando le norme basiche che regolano l’integrità delle competizioni sportive, oltre a pregiudicare in modo enorme il nostro club e i suoi milioni di tifosi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy