Giggs racconta: “Sir Alex Ferguson costretto a vendere Beckham”

Giggs racconta: “Sir Alex Ferguson costretto a vendere Beckham”

Il gallese ha parlato dei rapporti burrascosi tra il manager e David Beckham.

di Redazione ITASportPress
Giggs

Sir Alex Ferguson ha allenato il Manchester United per 27 anni. In totale con i Red Devils, l’allenatore scozzese ha alzato due volte la Champions League, una Coppa delle Coppe, una Supercoppa UEFA, una Coppa Intercontinentale, una Coppa del mondo per club, tredici Premier League, cinque FA Cup, quattro League Cup e dieci Community Shield. Un palmares invidiato da molti che hanno reso Sir Alex il secondo allenatore del decennio 2000-2010 alle spalle di Arsene Wenger. Nonostante il mare di trofei, il suo rapporto con i giocatori non è sempre stato roseo, come testimoniato anche dalle parole di Ryan Giggs.

Il racconto di Giggs su Ferguson e Beckham

Ferguson

L’ex leggenda del Manchester United ha parlato del burrascoso rapporto tra David Beckham e il manager scozzese. Queste le sue parole a Beinsports: “I due litigavano continuamente e ormai era chiaro che uno dei due sarebbe andato via. Tutto poi è peggiorato quanto Sir Alex colpì Beckham con uno scarpino. Il giorno dopo la storia era già sulla stampa e fu così che Ferguson andò dalla dirigenza e disse: “David deve andarsene“, ha confidato Giggs.

Beckham e il post United

David Beckham con lo United ha vissuto sicuramente uno dei periodi più vincenti della sua carriera. Con la maglia dei Red Devils, l’attuale presidente dell’Inter Miami ha alzato per ben 6 volte il campionato inglese ed era in campo in quella magica finale del 1999 contro il Bayern Monaco vinta nei minuti finali. Dopo i continui litigi con Ferguson, nel 2003 abbandonò l’Old Trafford per trasferirsi al Real Madrid non riuscendo però ad imporsi nelle competizioni europee. Dopo l’esperienza spagnola andò negli Stati Uniti per giocare con i Los Angeles Galaxy. Poi di nuovo una parentesi europea con il Milan e con il Paris-Saint Germain, squadra con la quale si ritira dal calcio giocato. Ora è presidente dell’Inter Miami, squadra che milita nell’MLS.

IL RAPPORTO DI FERGUSON CON I TOP PLAYER 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy