Guardiola attaccato dal fan club ufficiale del Manchester City: “Criticati ingiustamente. Deve capire che…”

Guardiola attaccato dal fan club ufficiale del Manchester City: “Criticati ingiustamente. Deve capire che…”

Il tecnico nel mirino dei sostenitori Citizens

di Redazione ITASportPress

Una stagione strana per il Manchester City. Lontanissima dalla vetta della Premier League e in corsa per le coppe. La squadra allenata da Pep Guardiola punta a fare il massimo nei tornei inglesi e, magari, in Champions League. Per farlo c’è bisogno anche del pubblico e al tecnico dei Citizens non è piaciuto vedere lo stadio mezzo vuoto nell’ultima sfida di FA Cup e si è augurato di vedere l’impianto pieno per la prossima sfida in Coppa di Lega contro il Manchester United. Un malcontento espresso ai media inglesi ma che ha scatenato l’ira… dei suoi stessi tifosi.

Come riporta il Daily Mail, Kevin Parker, segretario del fan club ufficiale del Manchester City, è rimasto molto infastidito dai commenti di Guardiola riguardo alla poca presenza della tifoseria nei match di Coppa e ha voluto rispondere per le righe: “Sono rimasto molto turbato dalle sue parole e non capisco cosa Josep stia cercando di ottenere. Sta ricevendo molte critiche da parte dei tifosi per questo. Ci sentiamo ingiustamente criticati da altri club e la situazione peggiora se ad aggiungere critiche è lo stesso nostro allenatore. Credo che Guardiola abbia perso il contatto con la realtà finanziaria in cui si trovano gli appassionati di calcio. Deve capire che questi fan appartengono alla classe operaia e spendono i loro soldi guadagnati per il calcio. E non ha senso rimproverarci per questo. Non deve mettere in discussione la lealtà dei fan che hanno sostenuto il club per 35 anni senza che questo vincesse trofei. La partita in questione per cui si è lamentato si è tenuta alle 13:00 di domenica – questo non è il momento migliore per andare a vedere una partita di calcio”, ha spiegato Parker.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy