Guardiola e le verità su Aguero: “È insostituibile. Ho lavorato con tanti giocatori che pensavano di essere migliori di lui ma…”

Guardiola e le verità su Aguero: “È insostituibile. Ho lavorato con tanti giocatori che pensavano di essere migliori di lui ma…”

Il tecnico del Manchester City esalta l’argentino

di Redazione ITASportPress

Pep Guardiola e Sergio Aguero, un rapporto unico. Spesso come tra un padre e un figlio. Il tecnico del Manchester City, intervistato dalla BBC, ha parlato proprio del feeling con l’argentino con la speranza che questo decida di rimanere nel club inglese anche dopo la fine del proprio contratto, con scadenza 2021.

SPECIALE – Come scrive il tabloid britannico, si pensa che Aguero, dopo la fine del contratto con i Citizens, possa tornare in Argentina. A tal proposito Guardiola spera il contrario: “Mi auguro possa rimanere anche dopo la fine del contratto. Ma dipende dalla sua volontà e dalla sua forma fisica. Io credo che sia difficile trovare uno come lui. È insostituibile. Credo che rimpiazzarlo potrebbe essere una delle sfide più grandi per me e il club”, ha detto Guardiola.

UNA STAR UMILE – Un campione in campo, ma anche fuori. Ecco ‘l’Aguero’ che non si vede: “Ho lavorato con tanti giocatori”, ha spiegato il tecnico catalano. “Molte stelle che pensavano di essere migliori di Aguero. Ma non lo erano. Sergio è umile. Non ho mai visto una stella come lui accettare le mie decisioni senza mai dire nulla. Tutto quello che ha fatto in carriera lo ha fatto con grande umiltà. Trovare un ragazzo come lui è impossibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy