Gullit: “Conte e Mourinho, basta insulti. Chiudeteli in una stanza e…”

Continua il botta e risposta tra i due manager ma adesso Gullit prova a indicare la strada per la pace

di Redazione ITASportPress

Da “pagliaccio” a “demenza senile”, passando per “mai squalificato per calcioscommesse” a “piccolo uomo”. Continuano le bordate a distanza tra Antonio Conte e Josè Mourinho. “Quando comincio io, me ne assumo le responsabilità e ne ho cominciate tante di liti – ha ammesso Mourinho al ‘Telegraph’ – Ma quando non sono io a iniziare, trovo abbastanza divertente vedere chi sta dall’altro lato comportarsi da vittima quando vittima non lo è. Ma davvero, non mi diverto, per questo dico che è finita”.  Accusa dopo accusa, dichiarazione dopo dichiarazione, fatto sta che la faida verbale e sportiva tra Antonio Conte e José Mourinho prosegue. A mettere la parole fine ci ha provato l’ex Milan Ruud Gullit, in una intervista: “Questi due devono finirla. La FA deve chiuderli in una stanza e mettere le cose in chiaro. Sappiamo tutti che la pressione è tanta per tutti, ma è ora di finirla”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy