Il Bayern espugna Dortmund e conquista la Supercoppa. Ancelotti fa meglio di Pep

Il Bayern espugna Dortmund e conquista la Supercoppa. Ancelotti fa meglio di Pep

Comincia nel migliore dei modi l’avventura di Carlo Ancelotti sulla panchina del Bayern Monaco

di Redazione ITASportPress

Comincia nel migliore dei modi l’avventura di Carlo Ancelotti sulla panchina del Bayern Monaco. Il tecnico italiano ha vinto, al debutto ufficiale con i bavaresi, la Supercoppa nazionale, cosa che per ben tre volte era sfuggita a Pep Guardiola con lo spagnolo che aveva perso le finali. Al Signal Iduna Park di Dortmund, il Bayern si è imposto con il punteggio di 2-0: reti nella ripresa di Vidal e Muller. I campioni di Germania dopo aver sofferto per 35 minuti iniziali la maggiore spinta dei padroni di casa, nella ripresa hanno saputo colpire con cinismo e precisione il Borussia. Il Bayern ha mostrato un calcio decisamente diverso dal passato ma le scelte di Ancelotti hanno dato già un primo risultato importante. Il Bayern dopo 4 anni accarezza nuovamente la Supercoppa.

PRIMO TEMPO – Ancelotti ha messo in campo un Bayern che si è disposto con il 4-3-3. Lahm e Alaba terzini con Martinez e Hummels al centro. centrocampo con Xabi regista e Vidal e Thiago interni. In attacco Lewandowski è stato affiancato da Muller e Ribery. Nel primo tempo per trenta minuti il Borussia Dortmund ha avuto un netto predominio territoriale attaccando centralmente il Bayern che non sempre è stato preciso nelle chiusure. Martinez e Hummels hanno faticato a trovare le giuste contromisure con l’intero pacchetto difensivo che ha subito il pressing dei gialloneri. Numerose le falle nel cuore dell’area bavarese che si sono aperte nei primi minuti. Al 7’ una conclusione di Kagawa ha sfiorato il palo. Ancelotti si è spazientito parecchio nei primi 20 minuti con i suoi difensori e i centrocampisti che non sono mai riusciti ad accorciare e giocare il pallone con rapidità avviando un’azione da dietro. Palle lunghe per Ribery a destra e Muller a sinistra ma poche volte i campioni di Germania si sono affacciati dalle parte di Burki con azioni ben congeniate. Al 32’ clamorosa chance per la squadra di Tuchel: Dembele ha trovato lo spazio in area ben servito da Kagawa ma si è fatto respingere la conclusione da Neuer in uscita. Tre minuti dopo ci ha provato Ramos ma il portiere della nazionale tedesca non si è fatto sorprendere. Un Bayern impacciato in mezzo al campo con il Xabi Alonso, Thiago Alcantara e Vidal confusi. Ma nel finale di tempo il Bayern ha trovato una grande occasione per passare in vantaggio: Martinez in contropiede ha sorpreso il centrocampo gallonero e dalla destra ha trovato con un preciso cross la testa di Vidal. Burki si è opposto in tuffo ma il cileno non è stato lesto a ribadire in rete la respinta. Bayern che ha rifiatato e chiuso bene la prima frazione di gioco ma lo score è a favore del Borussia che ha tirato complessivamente verso la porta 11 volte contro i tre della squadra di Ancelotti.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa ancora Borussia pericoloso in avvio con una conclusione al 5’ di Passlack che ha impegnato severamente Neuer. Al 10’ ci ha provato Dembele ma ancora Neuer ha deviato in angolo. Al 12’ però un bel lancio di Ribery ha spaccato in due il Dortmund, Lewandowski lo ha raccolto sulla sinistra del fronte d’attacco bavarese servendo l’accorrente Vidal che ha spedito il pallone in rete dopo una prima respinta del portiere Burki. Bayern sorprendentemente in vantaggio. Il gol di Vidal ha ringalluzzito gli uomini di Ancelotti che non hanno sprecato più palloni riuscendo a impensierire la difesa avversaria. Ancelotti ha tolto dal campo al 20’ uno stanco e nervoso Ribery sostituendolo con Coman e poi Vidal acciaccato. Al posto del cileno Kimmich. Il Borussia si è spento e il Bayern ha colpito ancora a 10’ dalla fine. Calcio d’angolo di Coman, testa di Hummels e ben appostato nell’area piccola c’era Muller che ha mandato il pallone alle spalle di Burki. Gara finita 2-0 e Supercoppa al Bayern dopo 4 anni. 

VIDEO GOL

BORUSSIA DORTMUND-BAYERN MONACO 0-2

BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): B. Allenatore: Tuchel.

BAYERN MONACO (4-3-3): Neuer; Lahm, Hummels, Martines, Alaba; Vidal (dal 70′ Kimmich), Alonso, Thiago; Muller (dall’85’ Rafinha), Lewandowski, Ribery (dal 64′ Coman). Allenatore: Ancelotti.

Arbitro: Welz

Marcatori: 58′ Vidal, 78′ Muller

Ammoniti: Martinez (Ba, 10′), Alonso (Ba, 28′), Ribery (Ba, 28′), Passlack (Bo, 28′), Dembélé (Bo, 38′), Rode (Bo, 60′)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy