ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

gazzanet

Il Bayern Monaco ha deciso: riduzione stipendio per calciatori no-vax

Bayern Monaco Kimmich (getty images)

L'indiscrezione dalla Germania

Redazione ITASportPress

Il Bayern Monaco avrebbe deciso di ridurre gli stipendi ai calciatori non vaccinati contro il Covid-19 e posti in isolamento. Il caso in Germania ha visto protagonista soprattutto Joshua Kimmich, messo in quarantena dopo essere entrato in contatto con persone contagiate. Per lui si tratta della seconda volta.

La notizia viene riportata dal quotidiano tedesco Bild am Sonntag che prende come esempio proprio il caso del 26enne Kimmich che è uno dei cinque calciatori no-vax all'interno del club bavarese.

Secondo quanto si apprende, i dirigenti del Bayern hanno già informato Kimmich e gli altri quattro compagni di squadra che i loro stipendi saranno ridotti se posti in isolamento. Molta attenzione, quindi per le situazioni anche di Serge Gnabry, Jamal Musiala, Eric Maxim Choupo-Moting e Michael Cuisance.

Ricordiamo che giovedì, nel corso di una riunione del Comitato di crisi con la cancelliera uscente Angela Merkel e i capi delle Regioni, è stato deciso di applicare la regola '2G' su tutto il territorio, non appena la soglia di ricovero supererà i tre pazienti Covid ogni 100.000 abitanti. Questa norma consente solo a vaccinati e guariti di accedere ai luoghi pubblici come ristoranti, cinema, sale da concerto o eventi sportivi. Un problema col quale il Bayern Monaco ha già dovuto fare i conti.

 (Getty Images)
tutte le notizie di