Inghilterra, scandalo doping: nove calciatori sospetti nel 2015

Inghilterra, scandalo doping: nove calciatori sospetti nel 2015

Un gruppo di hacker svela dei documenti segreti da oltremanica: Livermore tra i presunti positivi all’antidoping

di Redazione ITASportPress

Scandalo doping in Inghilterra. Un gruppo chiamato “Francy Bears Hack Team”, dopo aver svelato irregolarità nel mondo dell’atletica, adesso spaventa il calcio. Secondo quanto riferisce il Sun, sono stati divulgati documenti segreti della FA in cui si evince che nel 2015 nove calciatori non hanno superato i test antidoping, dove emerge l’utilizzo di cocaina ed ecstasy ad opera di alcuni calciatori del Regno Unito. Nomi non ancora diffusi, ma dalle prime indiscrezioni sembra che la stella del WBA, Jack Livermore, sia uno degli indiziati. Il calciatore era risultato positivo ad un test antidoping dopo la morte del figlio nel 2015. Saido Berhaino, invece, è stato squalificato per nove mesi lo scorso anno per essere risultato positivo a derivati dell’ecstasy.

REPLICA FA – La Football Association non ha tardato a replicare, rendendo noto il seguente comunicato: La Football Association esprime la propria delusione per aver appreso che alcune informazioni strettamente riservate sono state divulgate e divenute di dominio pubblico. I dettagli dei casi non possono essere discussi o divulgati fino a quando non sia stato completato il processo legale. Nel caso in cui sia stata commessa una violazione del codice antidoping, i dettagli completi verranno pubblicati sul sito web della FA in linea con il codice Mondiale dell’antidoping. Inoltre, non è opportuno pubblicare informazioni relative a condizioni mediche personali o farmaci e lavoreremo insieme ai nostri partner per accertare la portata di questa questione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy