Insulti razzisti a Malcom: CSKA Mosca multato ma lo stadio era mezzo vuoto…

Insulti razzisti a Malcom: CSKA Mosca multato ma lo stadio era mezzo vuoto…

Ammenda da 100.000 rubli (circa 1287 euro) per il club russo

di Redazione ITASportPress
Malcom

Anche in Russia il campionato è ripartito dopo lo stop forzato per l’emergenza coronavirus. Sabato è andato in scena il big match tra CSKA Mosca e Zenit San Pietroburgo con il successo degli ospiti con un netto 4-0. Grande protagonista il brasiliano ex Barcellona Malcom, autore di una doppietta, e vittima di insulti razzisti.

Ebbene sì, il calciatore è stato oggetto di cori e parole pesanti da parte del pubblico. Allo stadio, infatti, erano presenti dei tifosi, per la precisione poco più di 2000.

Malcom: insulti razzisti e multa al CSKA

Fa specie come con il solo 10% di capienza, alla Veb Arena siano riusciti ad entrare questi pseudo tifosi capaci di insultare Malcom. Come comunicato dalla stessa Russian Football Union, il CSKA Mosca è stato dunque multato di 100.000 rubli (circa 1287 euro) dopo che alcuni suoi tifosi hanno indirizzato insulti razzisti a Malcom. L’ex Barcellona è stato preso di mira da un piccolo gruppo di sostenitori, soprattutto in occasione di uno dei due gol segnati. A colpire, come detto, è che lo stadio era mezzo vuoto ma si è riusciti comunque ad assistere ad un atto riprovevole come il razzismo. Per Malcom, dopo l’infortunio all’anca, sono arrivati già 3 gol e sette gare giocate.

LE NEWS DI GOSSIP QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy