Joao Felix: “Non sento il peso del costo del mio cartellino. Pochi gol? Arriveranno…”

Joao Felix: “Non sento il peso del costo del mio cartellino. Pochi gol? Arriveranno…”

Parla la stellina portoghese dell’Atletico Madrid

di Redazione ITASportPress

Premiato come Golden Boy 2019, Joao Felix si racconta al quotidiano portoghese A Bola. Il trequartista o attaccante dell’Atletico Madrid, arrivato dal Benfica per 126 milioni di euro, parla della sua annata e del suo passaggio in Spagna ai colchoneros.

LAVORO PER MIGLIORARE – “I 126 milioni spesi per me non mi peseranno mai”, ha detto il classe 1999 sicuro. “Mi piacerebbe avere più energia nell’arco dei 90 minuti, lavorerò per mettere più benzina nelle gambe. Come è il calcio in Spagna rispetto al Portogallo? I giocatori sono più aggressivi e più veloci, e soprattutto pensano più velocemente, è una lega diversa e mi aiuterà molto a crescere. Se è più difficile suonare in Spagna che in Portogallo? Si può dire di sì”. “Pochi gol? Quando la palla inizierà ad entrare, i gol verranno uno dopo l’altro, ogni sacrificio sarà valso la pena”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy