Kossi Koudagba morto di malaria: era il capocannoniere del campionato in Togo

L’attaccante aveva vinto il campionato nel 2019 ed era stato il miglior bomber per due stagioni di fila

di Redazione ITASportPress
Kossi Koudagba

Una tragica notizia per il mondo del calcio africano: Kossi Koudagba, attaccante togolese, è morto all’età di 24 anni (25 ad ottobre) dopo aver contratto la malaria. Lo riporta la BBC che spiega come il giocatore, che era tornato in patria per trascorrere la quarantena per via del coronavirus, ha contratto la malattia a Devie, nella periferia della capitale Lomé, dove era cresciuto e dove, purtroppo, ha perso la vita.

Kossi Koudagba giocava con l’ASC Kara con cui, nella stagione 2018/2019, si era laureato campione del Togo e aveva alzato lo scettro di capocannoniere del torneo, per la seconda stagione di fila quando lo aveva ottenuto in seconda divisione con la maglia dell’Espoir FC. L’attaccante avrebbe dovuto prendere parte alla fase di qualificazione alla Coppa d’Africa col Togo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy