La gaffe di Koubek: “Le donne non devono arbitrare, ma stare in cucina”. Poi le scuse

La gaffe di Koubek: “Le donne non devono arbitrare, ma stare in cucina”. Poi le scuse

Dopo la gara contro il Brno, il calciatore si è scagliato contro l’arbitro, Lucie Ratajova, rea di non aver sbandierato un fuorigioco che ha portato al pareggio.

di Redazione ITASportPress

Il portiere dello Sparta Praga, Tomas Koubek, è incappato in un’affermazione poco ortodossa nei confronti delle donne. Infatti, dopo la gara contro il Brno, il calciatore si è scagliato contro l’arbitro, Lucie Ratajova, rea di non aver sbandierato un fuorigioco che ha portato al pareggio. Al termine del match il portiere è stato duro così come riporta Goal.com: “L’intera nazione ha visto che quello era fuorigioco. La mia opinione è che le donne dovrebbero stare in cucina e non arbitrare partite di calcio maschile”. Poi sono arrivate le scuse tramite Facebook: “Ieri a Brno c’è stato un errore che ha scatenato tante emozioni in me. Ho detto un qualcosa che mi rattrista e per questo voglio scusarmi con tutte le donne”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy