ITA Sport Press
I migliori video scelti dal nostro canale

RIVELAZIONE

L’ammissione del Cholo Simeone: “Quando abbiamo preso Suarez non ci credevo…”

Atletico Madrid (getty images)

Le parole del tecnico dell'Atletico Madrid dopo la vittoria della Liga

Redazione ITASportPress

Lunghissima intervista di mister Diego Simeone con ESPN Argentina. Il tecnico dell'Atletico Madrid, fresco campione di Spagna, ha parlato della stagione di Liga e del trionfo arrivato all'ultima giornata. Ma non solo. Nelle parole del Cholo anche alcuni aneddoti di inizio anno, soprattutto sull'arrivo di Luis Suarez dal Barcellona...

Parla il Cholo Simeone

 (Getty Images)

VINCERE - "È bellissimo, dopo sette anni siamo riusciti a vincere ancora. Questa stagione è stata difficile per tutti, il Covid ha colpito duramente anche noi. Ma la storia di questo club si basa sulla forza, sulla resistenza, vincere quest'anno ha ancora più valore. Quando sono arrivato, nel 2011, dissi che avrei voluto che le persone si sentissero identificate nella storia si questo club. Quando abbiamo salutato il Calderon ho dovuto parlare, perché la gente non sapeva se sarei rimasto. Ho detto che sarei rimasto e l'ho detto perché avevo capito che qui c'era un futuro", ha raccontato Simeone.

CRESCITA - "Prima l'Atletico vinceva ogni 25 anni, poi siamo scesi a 18, ora siamo passati a 7 anni dall'ultimo titolo. Siamo davvero felici, c'è tanto lavoro dietro questo titolo, gente che lavora ogni giorno dietro le quinte. Vincere in Spagna è davvero difficile, qui ci sono Real Madrid e Barcellona in vetta alla Liga ogni anno e per batterli devi fare bene, davvero bene".

INCREDULO - Tra i protagonisti della cavalcata dell'Atletico Madrid in Liga anche Luis Suarez. L'attaccante è arrivato praticamente gratis dal Barcellona: "Lo avevo già cercato quando era ancora al Liverpool, alla fine lui ha scelto il Barcellona ed i fatti gli hanno dato ragione", ha esordito Simeone. "Quando si è presentata l'occasione, il club mi ha chiamato e io mi sono messo a ridere, non ci credevo. L'ho subito chiamato e gli ho detto: 'Luis, dobbiamo vincere e tu vuoi vincere'".

 Suarez (getty images)
tutte le notizie di