Atletico Bilbao, il rigore di Aduriz fa discutere: a segno senza alcuna rincorsa

L’attaccante ha messo a segno la rete del momentaneo vantaggio dei suoi

di Redazione ITASportPress
Aduriz

“Nino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore”, cantava Francesco De Gregori ne La leva calcistica del ’68. Sicuramente non ha avuto alcuna paura Aritz Aduriz, attaccante dell’Atletico Bilbao che ha calciato il penalty contro il Valladolid in un modo piuttosto particolare.

VALIDO – Un gol per tempo, uno allo scadere della prima frazione e uno nel recupero finale del match. Ma la rete che fa discutere è quella dei padroni di casa che con Aduriz hanno messo a segno il calcio di rigore fischiato, con aiuto del Var. L’attaccante spagnolo classe 1981 si è reso protagonista di un tiro dagli undici metri al limite del regolamento: il calciatore, dopo aver sistemato la palla e aver sentito il fischio dell’arbitro, finge di prendere la rincorsa e calcia immediatamente sorprendendo il portiere avversario.

Il bomber della squadra di casa ha piantato il piede sinistro al lato della sfera, ha allungato la gamba destra all’indietro e all’improvviso ha calciato alla sinistra di Masip che, pur intuendo la traiettoria del pallone, non è riuscito nemmeno a sfiorarlo colto alla sprovvista. Un’esecuzione incredibile e spettacolare che però lascia qualche dubbio visto la quasi nulla rincorsa. L’arbitro ha convalidato e, quasi come una sorta di giustizia, alla fine della gara, precisamente al 92esimo, il Valladolid ha pareggiato la partita rendendo quasi vana la rete dell’attaccante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy