Avila e il sogno Barcellona sfumato: “Colpa di un infortunio”

Avila e il sogno Barcellona sfumato: “Colpa di un infortunio”

Il giocatore era il prescelto della dirigenza blaugrana. Alla fine scelsero Martin Braithwaite.

di Redazione ITASportPress

Nel calciomercato i dettagli fanno tutto e spesso le cose possono cambiare da un momento all’altro. Soprattutto per quanto riguarda il mercato di riparazione. A gennaio il Barcellona ha dovuto cercare in Spagna una punta per sostituire l’infortunato Luis Suarez e la scelta è ricaduta su Martin Braithwaite.

Parla Avila

Avila (Getty Images)

L’obiettivo dei Blaugrana però non era l’attaccante danese, ma bensì l’argentino Ezequiel Avila detto “Chimy”. Il giocatore è nato a Rosario, stessa città di Leo Messi. Il giocatore milita nell’Osasuna, ma in inverno ha avuto la possibilità di raggiungere il connazionale al Camp Nou. Durante la trattativa però è successo qualcosa che ha fatto saltare l’affare: “Se ne stava occupando il mio procuratore. In un primo momento non si poteva fare per la questione dei troppi extracomunitari. L’unico modo era che uno della rosa andasse via o si infortunasse. Però poi mi sono infortunato e si è fatto male anche Dembélé. È andato tutto al contrario”. Un trasferimento saltato che non ha scalfito la voglia di giocare dell’argentino: Io volevo solo giocare, che è ciò che mi rende felice. Sono un giocatore dell’Osasuna, non del Barcellona, né del Real Madrid o dell’Inter, e avrei continuato con chi mi paga lo stipendio e con la gente che paga per vedere uno spettacolo“. Queste le sue parole a FoxSports.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy