Barcellona, niente rimborsi agli abbonati del Camp Nou

Barcellona, niente rimborsi agli abbonati del Camp Nou

Il club blaugrana e la crisi dovuta anche al coronavirus

di Redazione ITASportPress
Barcellona

Nonostante le continue voci di mercato che la vedrebbero intenzionata a fare grandi affari con le big d’Europa, il Barcellona si troverebbe a navigare in cattive acque dal punto di vista economico. Secondo le ultime indiscrezioni riportate anche dal quotidiano catalano Ara, infatti, i blaugrana starebbero andando incontro ad una decisione molto discutibile: non rimborsare gli abbonati per le gare che la Liga si troverà a fare a porte chiuse alla ripresa dopo l’emergenza coronavirus.

Barcellona, nessun rimborso

Camp Nou

La situazione finanziaria del Barcellona non sarebbe delle migliori tanto che dalla Spagna si apprende della necessità del club di tutelare le proprie casse, anche a discapito degli stessi tifosi. Qualora si riprendesse a giocare, infatti, le porte dello stadio saranno chiuse e i fedelissimi tifosi di Messi e compagni non potrebbero comunque recarsi allo stadio per la partita. Mentre diversi altri club hanno già disposto sconti, rimborsi o tagli dei costi per i propri abbonati. Lo stesso pubblico blaugrana, all’inizio dell’annata 2019-2020 aveva speso dai 150 fino a un massimo di 1.250 euro per godersi  le partite della loro squadra permettendo alle casse societarie una somma vicina ai 45 milioni di euro.

Secondo quanto si apprende, il Barcellona non avrebbe intenzione di fare alcun rimborso ai propri abbonati ma, forse, solamente uno sconto per il futuro anche se restano da capire le modalità. Questa incertezza sarebbe un ulteriore segnale delle difficoltà economiche dei campioni di Spagna che, secondo il socio Jaume Roures avrebbero un debito di almeno 500 milioni di euro. La crisi dovuta all’emergenza coronavirus avrebbe peggiorato una situazione già pesante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy