Esame Suarez, il colonnello della Gdf: “La Juventus non è indagata, per ora”

Il colonnello Sarri ha spiegato il ruolo della Juventus nella vicenda.

di Redazione ITASportPress
Suarez

Arrivano altri aggiornamenti riguardo al ‘caso Suarez’. Dopo le intercettazioni della Gdf riguardo all’esame di italiano svolto dal calciatore, ecco che a parlare è il colonnello delle Fiamme Gialle Selvaggio Sarri.

LA JUVENTUS NON È INDAGATA

Suarez
Suarez (getty images)

Sarri ha voluto precisare il ruolo della Juventus in questa vicenda: “L’esame di italiano di Luis Suarez è stato organizzato dalla Juventus, ma non c’è stata alcuna pressione esterna per l’ottenimento da parte del Pistolero del certificato B1.  L’indagine è nata per caso, come la maggior parte di queste. Siamo partiti, a febbraio 2020, a fare accertamenti sull’Università per Stranieri di Perugia per attività poco trasparenti. Ci siamo trovati in questa situazione in cui è stato chiesto, da parte di una squadra di Serie A, di far svolgere l’esame a Suarez. La Juventus era intenzionata a tesserare il giocatore e l’Università era disponibile nel far sostenere l’esame. I problemi sono sorti quando ci siamo trovati di fronte ad una persona che non aveva alcuna conoscenza dell’italiano. Formalmente è stato conseguito con un livello di conoscenza intermedio, ma abbiamo scoperto fosse tutto predeterminato. Non c’è stata alcuna pressione esterna, è stata iniziativa di chi lavora all’Università di Perugia che si sono lasciati ammaliare da un personaggio del genere. La Juventus non è indagata, attualmente, ma vediamo cosa emergerà“. Queste le sue parole a Radio Punto Nuovo.

VIKY VARGA INCANTA IN BIKINI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy