Il padre di Courtois accusa Keylor Navas: “Non era un buon compagno di squadra”

Tornano a galla vecchie ruggini tra i due compagni di squadra ai tempi del Real Madrid

di Redazione ITASportPress
Keylor Navas

Non sempre la convivenza tra due grandi campioni può funzionare, specialmente se c’è un forte dualismo per occupare lo stesso ruolo. Una dimostrazione di questa possibilità viene offerta dal rapporto tra Thibaut Courtois e Keylor Navas, portieri rivali ai tempi del Real Madrid. Una rivalità interna scioltasi solamente con il divorzio dell’estremo difensore costaricano, che si è trasferito al Paris Saint-Germain un anno fa.

RICORDO

Un punto di vista condiviso dal padre di Thibaut, Thierry Courtois che ai microfoni di “Le Derniere Heure” ha spiegato il suo punto di vista “L’arrivo di Thibaut è stato un po’ complicato. La stagione era già iniziata ed era in ritardo nella preparazione. Ma soprattutto il problema era che Keylor Navas era ancora lì. Ha dovuto aspettare due o tre partite per iniziare. La sua integrazione non è stata facile perché Keylor era sempre presente, c’era una difficile competitività interna. Anche esternamente non era facile, con i giornalisti, favorevoli a Keylor. Una volta andato al PSG, tutto è stato più facile. Al Chelsea Petr Cech lo ha ricevuto molto bene. È stato il primo a venire a riceverlo, gli dava sempre consigli e lo aiutava a integrarsi. Era un grande compagno di squadra su cui poteva sempre contare. Lo stesso non si può dire per Keylor”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy